Marisa Pagliuca

Blog

Condividi l'articolo su Facebook

2021-05-25
Marisa Pagliuca

Pandemia e psiche dei giovani

Cosa fare? 


Sono una professoressa di lettere delle scuole superiore e negli ultimi mesi di didattica di semi-normalità sto notando nei ragazzi uno stato emotivo 'spento' e per questo vorrei riflettere con voi. 


Come stanno i giovani? Con la pandemia la psiche dei ragazzi ha subito dei danni?


Solo un anno fa, frequentare la scuola era un'abitudine noiosa e ripetitiva, oggi è diventata un'eccezione piena di sorprese poco piacevoli che, da genitori, conoscete meglio di me. 

'Lo stare insieme in aula' è uno strumento importantissimo che 'forma e fa crescere'.


La salute dei ragazzi si potenzia attraverso lo studio e il confronto che stimola alla successo e alla felicità per confrontarsi e scoprire nuove prospettive che arricchiscono la vita. 

Se questi stimoli si spengono, cosa accade?

Una generazione che non ha voglia di 'NULLA' e questa è una grandissima perdita.

I ragazzi sono vittime silenziose degli errori commessi dalla generazione precedente accecata dal successo del progresso, ma adesso,

come cancellare dalla mente dei giovani l'immagine negativa della pandemia e garantire loro l'immunità per non ereditare gli errori?

Una valida soluzione è quella di trasmettere ai ragazzi l'idea che 'sono il futuro'.

Sensibilizzarli a prevedere i pericoli sviluppando un pensiero sostenibile: un'bio-pensiero'. 


Certo, il passato è stato poco piacevole, ma da questa esperienza pandemica, imparare la responsabilità per la creatività che è la forza promotrice della vita.


Ragazzi, siete gli sculture del vostro futuro e di quello della Nazione:

creatori dell'Italia! 



psiche, benessere psicologico, pandemia, covid, istruzione, scuola, professore, alunni, didattica a distanza, lavoro, futuro, benessere, successo, diploma, laurea, salute mentale

< Precendente

L'umore e il cibo

Successivo >

Il cibo perfetto per la salute