Dr.ssa Marisa Pagliuca

Blog

Condividi l'articolo su Facebook

2020-11-09
Marisa Pagliuca

L'INDICE GLICEMICO ci fa ingrassare, cosa fare?

Indice Glicemico, Alimentazione, Benessere

Per ottenere la calma glicemica è molto importante conoscere le regole base della reazione di alcuni nostri organi agli alimenti che introduciamo.

Andiamo a vedere.

Ogni alimento ha un suo indice glicemico, questo è noto, ma la cosa più importante è sapere cosa accade con più alimenti. Altrimenti basterebbe reperire le tante tabelle glicemiche degli alimenti su internet e il gioco sarebbe fatto.

Non è sufficiente ma bisogna considerare anche:

Precisamente cosa significa?

Il mistero più importante da sapere è:

la combinazione degli alimenti che determina il "carico glicemico".

Che cosa è questo carico glicemico?

La risposta del nostro organismo alle proprietà totali di un intero pasto.

Facciamo un esempio:

Mangiare un piatto di pasta asciutta da sola è ben diverso da mangiare

pasta e fagioli. Oppure mangiare una pera molto matura è diverso da mangiare una pera acerba etc. Dunque il carico glicemico complessivo cambia profondamente in base agli abbinamenti.

Non privatevi degli alimenti che vi piacciano ma imparate a inserire gli alimenti nella vostra dieta in modo equilibrato, fare gli abbinamenti giusti per avere un basso carico glicemico.

Quali i miei consiglio per avere ottenere ciò?

5 principi fondamentali da avere sempre presente:

Perché?

Le proteine stimolano la produzione dell'ormone del glucagone (ormone della sazietà) il quale rallentano l'ingresso degli zuccheri nel sangue.

Come mai?

A causa del loro processo di raffinazione. Le farine bianche raffinate e le

gallette di riso vengono assorbite velocemente ed immettono grandi quantità di zucchero nel sangue così stimolando il picco glicemico.

La conservazione della nostra salute e il potenziamento della stessa inizia dalla consapevolezza, a conoscenza e la costanza dei tanti segreti del nostro organismo.

< Precendente

Il Pranzo Ideale

Successivo >

Caffè sì, caffè no cosa fare?